Maltempo in Liguria e Piemonte: scuole chiuse in diversi comuni

maltempo liguria

Nella giornata di mercoledì 23 ottobre 2019 le scuole di Rossiglione e Campo Ligure rimarranno chiuse. Questo è quanto annunciato dall’amministrazione comunale con un messaggio su Facebook. Infatti, i due comuni della Liguria sono le zone più colpite dal maltempo. Le piogge battenti delle ultime ore stanno causando gravi disagi alla popolazione anche in Piemonte, dove si sono verificate alcune frane. Il governatore Giovanni Toti ha firmato lo stato di emergenza per la valle di Stura, una delle zone maggiormente colpite dal nubifragio. Nel frattempo, inoltre, il premier Giuseppe Conte ha raggiunto la città di Torino per un sopralluogo e per fare il punto della situazione.

Maltempo Liguria: scuole chiuse

Anche per la giornata di domani, mercoledì 23 ottobre, le scuole di Rossiglione e Campo Ligure rimarranno chiuse. Il maltempo, infatti, continua a colpire molte zone della Liguria e anche altre regioni del Nord. La situazione sta diventando critica, tanto che il governatore Giovanni Toti ha firmato lo stato di emergenza. Le amministrazioni comunali hanno diffuso su Facebook un comunicato che evidenzia i gravi disagi al traffico e le ripercussioni sugli edifici scolastici. “Considerate le gravi problematiche alla viabilità e l’impossibilità di garantire il servizio scuolabus in una fase di intensa attività di mezzi speciali sul territorio comunale – ha spiegato il Comune di Campo Ligure in una nota – le scuole di Rossiglione e Campo resteranno chiuse nella giornata di domani, mercoledì 23 ottobre”. Un messaggio simile è arrivato anche dal comune di Rossiglione, precisando che “saranno, invece, regolarmente aperte la scuola di musica Faber e la biblioteca comunale”.

La situazione Piemonte

Il maltempo si è abbattuto anche sul Piemonte, dove la Protezione Civile ha però confermato il miglioramento delle condizioni meteorologiche in una nota diffusa alle ore 13 di oggi. Inoltre, i fiumi Scrivia, Bormida, Orba ed Alto Tanaro si stanno progressivamente abbassando al di sotto della soglia di pericolo. La circolazione ferroviaria ha ripreso la normalità nelle tratte Genova-Milano e Genova-Torino. Rimangono alcune difficoltà sulla tratta Novi Liguri-Arquata Scrivia, dove si viaggia rallentati. Rimane invece interrotta la linea che collega Ovada a Campo Ligure. Per la giornata di mercoledì 23 ottobre, infine, prosegue l’allerta gialla soprattutto sul settore occidentale, dove sono previsti fenomeni intensi nel pomeriggio. Le scuole di tutti gli ordini e gradi nel comune di Alessandria resteranno aperte. Edifici attivi anche a Tortona.

Scuole chiuse in Piemonte

A Novi Ligure gli edifici scolastici necessitano di interventi per far fronte agli allagamenti, mentre a Gavi le lezioni sono sospese fino al 28 ottobre. I maggiori problemi si registrano nella scuola elementare Pascoli di Novi, dove l’acqua è filtrata dal tetto e ha raggiunto i corridoi. Mercoledì 23 ottobre rimarranno chiuse anche le scuole di Nocera Inferiore in seguito a sospensione idrica in 3 istituti, quelle di Bosio e Voltaggio. La campanella, quindi, non suonerà nelle scuole di: San Giovanni Bosco, Edmondo De Amicis e Galizia.