Maltempo in Lombardia, Foroni: "Chiediamo stato d'emergenza"

Mch

Milano, 13 ago. (askanews) - "Regione Lombardia è decisa a chiedere al Governo centrale lo 'stato d'emergenza' per la tromba d'aria che ieri ha flagellato le province di Lodi, Pavia, Cremona, Brescia e Varese". Lo ha annunciato in una nota l'assessore regionale al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni. L'assessore ha spiegato di aver immediatamente comunicato la situazione calamitosa nella serata di ieri al Dipartimento nazionale della Protezione civile in vista della richiesta di un nuovo stato d'emergenza per la Lombardia.

"La lettera con la richiesta ufficiale, presupposto per accedere ai fondi statali per il rimborso delle spese effettuate, - precisa l'assessore Foroni - potrà essere firmata solo al termine previsto di sette giorni per la segnalazione dei danni da parte dei Comuni".

Foroni ha voluto lanciare "un appello alle amministrazioni comunali, perché divulghino alla cittadinanza la procedura per accedere alla conta dei danni e ai sindaci stessi perché rispettino il termine del 19 agosto per segnalare i danni al patrimonio pubblico e privato".

Regione Lombardia "dà, come sempre, la propria disponibilità a sostenere economicamente tutte le opere di pronto intervento che i Comuni dovranno effettuare per garantire la pubblica incolumità. E, come sempre, ringrazia di cuore l'opera instancabile e la dedizione dimostrata anche in questa occasione dalla Protezione civile e dai suoi tantissimi volontari", ha concluso.