Maltempo in Lombardia, gli avvertimenti della Protezione civile

·4 minuto per la lettura
maltempo italia
maltempo italia

Una violenta ondata di maltempo si è abbattuta sull’intera penisola italiana, nella giornata di domenica 19 settembre.

Una simile condizione metereologica, preannunciata dalle previsioni meteo, ha devastato regioni come la Lombardia, dove le precipitazioni si sono concentrate soprattutto nelle province di Milano e di Varese. In questo contesto, si sono verificati allagamenti e frane mentre molti automobilisti sono rimasti bloccati nelle loro auto.

Enormi disagi anche a Fossoli di Carpi, in provincia di Modena, dove si è verificata una tromba d’aria che ha generato danni ingenti. In particolare, in prossimità dell’aeroporto è stato segnalato che gli hanger e i velivoli a terra sono andati totalmente distrutti.

Violenta ondata di maltempo in Italia: zone più colpite

Nel pomeriggio di domenica 19 settembre, le previsioni meteo diramate nella giornata di sabato 18 settembre hanno mostrato piena corrispondenza con quanto recentemente annunciato.

L’intera penisola italiana, infatti, è stata travolta da imponenti e furiosi nubifragi che hanno causato disagi alla popolazione e alla circolazione stradale, provocando anche alcuni importanti danni strutturali a mezzi ed edifici.

Tra le zone maggiormente colpite dal maltempo, possono essere annoverate la Lombardia e la frazione di Fossoli di Carpi.

Violenta ondata di maltempo in Italia: Regione Lombardia

In Lombardia, i temporali si sono concentrati principalmente nelle provincie di Milano e di Varese.

Per quanto riguarda il capoluogo lombardo, le precipitazioni sono cominciate intorno alle ore 13:00: data l’irruenza della pioggia, il centro funzionale monitoraggio rischi naturali della Regione Lombardia ha deciso di diffondere un avviso di allerta arancione, rimasto in vigore per l’intero pomeriggio. Nel frattempo, sui gruppi creati sui social media relativi ai singoli comuni milanesi, sono stati postati svariati scatti di strade allagate e sottopassi inondati.

La provincia di Varese è stata devastata dal maltempo con ancor maggiore ferocia rispetto alla provincia di Milano. A Jerago con Orago, ad esempio, il nubifragio ha generato il crollo di un muro di contenimento che si è riversato su una strada adiacente. A Busto Arsizio, invece, molti sottopassi risultano allagati mentre a Cittiglio, una bomba d’acqua, che si è verificata nella notte, ha portato a valle una quantità ingente di detriti e terra provenienti da un cantiere.

I vigili del fuoco, poi, sono intervenuti sia a Jerago che a Solbiate Arno per trarre in salvo alcuni automobilisti, bloccati all’interno delle loro auto, inghiottite da sottopassi allagati.

L’appello dei sindaci dei comuni in provincia di Varese

In merito al maltempo registrato in provincia di Varese, sui social media si sono rapidamente moltiplicati gli appelli rivolti alla popolazione, diramati dai sindaci dei differenti comuni.

Il sindaco di Busto Arsizio, Emanuele Antonelli, infatti, ha sollecitato i propri concittadini a evitare di usare sottopassi, scrivendo il seguente post su Facebook: “A causa di violenti nubifragi in corso si avvisa di non passare dai sottopassi. Sono andato personalmente poco fa a vedere e ho avvisato le forze dell’ordine che si stanno recando ora sul posto”.

Il sindaco di Cittiglio, Fabrizio Anzani, invece, ha invitato i suoi concittadini a prestare massima attenzione nei confronti della devastante perturbazione in atto.

Violenta ondata di maltempo in Italia: tromba d’aria a Fossoli di Carpi

Il maltempo non ha risparmiato altre regioni italiane: in Emilia-Romagna, ad esempio, una violenta tromba d’aria ha stravolto Fossoli, frazione del comune di Carpi, in provincia di Modena.

Il vortice, di considerevoli dimensioni, è stato avvistato nel pomeriggio di domenica 19, intorno alle ore 17:00, e ha provocato numerosi danni. Molte case, infatti, sono andate parzialmente o totalmente distrutte mentre il crollo di un palo della luce ha innescato un incendio di lieve portata nella zona dell’aeroporto. La tromba d’aria ha causato anche la caduta di molteplici rami sulla strada statale.

Ancora, per quanto riguarda l’aeroporto di Fossoli, il tornado ha compromesso l’integrità della struttura e ha completamente demolito alcuni velivoli e gli hanger.

Tutte le aree colpite dal vortice sono state raggiunte dai vigili del fuoco che si stanno occupando di spegnere il rogo all’aeroporto e di mettere in sicurezza i siti compromessi. Insieme ai vigili del fuoco, presso le zone danneggiate dal maltempo si sono recati anche gli agenti della Polizia locale e i tecnici comunali.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli