Maltempo, a Modena riunito centro coordinamento soccorsi

Cro-Mpd

Modena, 17 nov. (askanews) - Questa mattina, presieduta dal Capo di Gabinetto della Prefettura, Patrizia De Angelis, si è tenuta a Marzaglia una seconda riunione, dopo quella della serata di ieri, del Centro Coordinamento Soccorsi per esaminare la situazione a seguito della quale è stata emessa l'allerta meteo dalla Protezione Civile regionale. Sono attentamente monitorati i fiumi Secchia e Panaro e gli affluenti Tiepido e Naviglio. I corsi d' acqua attenzionati sono interessati dalla piena in transito dovuta alle copiose piogge della notte e allo scioglimento della neve a causa dell'innalzamento dello zero termico che si è avuto questa mattina. Per misura precauzionale sono attualmente chiusi: Ponte Curtatone, Ponte Alto, e Ponte dell'Uccellina.

Viene mantenuta alta la vigilanza da parte dell'AIPO e di tutti i Comuni, che sono stati invitati già da ieri sera ad attivare i Centri Operativi Comunali - COC. Sono stati segnalati disagi nei comuni montani e pedemontani, in particolare per l'interruzione dell'erogazione dell'energia elettrica. ENEL ha assicurato l'impegno al ripristino delle utenze. Al riguardo si invitano tutti coloro che non abbiano ancora provveduto a segnalare, ai rispettivi Comuni eventuali disservizi o distacchi di elettricità per favorire una capillare attività di ripristino. Il servizio dei Vigili del Fuoco è stato potenziato da questa notte per meglio rispondere alle chiamate pervenute, prevalentemente per allagamenti.

Tutti gli enti interessati all'emergenza si stanno adoperando per una rapida ed efficace risposta e per un ritorno alla normalità. Il Centro Coordinamento Soccorsi e il Centro Operativo Unificato mantengono costanti rapporti con i Sindaci e i gestori dei servizi essenziali. Proseguono le attività dei Centri Operativi Comunali interessati dalle precipitazioni nevose e dal passaggio dell'onda di piena del Secchia e del Panaro.