Maltempo a Napoli, torrente solleva piazza di S.Martino Valle Caudina

maltempo a Napoli

Sono oltre 70 gli interventi eseguiti finora dai vigili del fuoco in provincia di Potenza, dove le forti raffiche di vento hanno provocato diversi problemi. 53 pompieri sono intervenuti per danni ai tetti, alle pale eoliche, ai pali telefonici, rimuovendo anche numerosi alberi abbattuti dal vento. Traffico in tilt e difficoltà alla circolazione automobilistica in molte zone. Le perturbazioni non lasciano tregua nel Sud Italia. Il maltempo a Napoli ha costretto ben 300 persone che abitano nel centro storico di San Martino Valle Caudina a lasciare le proprie case. Infatti, il torrente Caudino, in parte tombato, ha sollevato la piazza. A rischio la sicurezza dei residenti a causa del suo carico di acqua, fango e detriti.

Maltempo a Napoli, i danni

Non mancano gli ingenti danni a San Martino Valle Caudina, dove è rischio l’incolumità degli abitanti.

Cresce enormemente il torrente tombato negli anni scorsi. La pioggia continua inesorabile, portando al sollevamento del manto stradale della piazza principale del paese. Molte anche le persone rimaste bloccate in auto dalle acque che avevano invaso le carreggiate. I vigili del fuoco, inoltre, hanno sgomberato alcuni residenti dalle loro abitazioni.

Situazione critiche a Napoli e nell’intera provincia di Avellino, dove sono oltre 60 gli interventi realizzati nelle ultime ore. Franato un costone collinare a Moschiano. Subito evacuate alcune famiglie. Frane anche a Forino, dove due strade provinciali sono rimaste bloccate. Stesso problema a Montoro, dove uno smottamento ha interrotto la strada che collega a Contrada e Avellino. Molti gli alberi caduti, tra le città più coinvolte: Lioni, Teora, Serino, Mercogliano e Ospedaletto D’Alpinolo.

Non mancano neppure gli incedenti. L’ultimo a Grottaminarda, dove un ragazzo di 26 anni di Ariano Irpino è finito fuori strada, probabilmente a causa del suolo bagnato e delle violenti piogge. Il giovane è caduto in una scarpata: fortunatamente i vigili del fuoco e i soccorritori del 118 lo hanno salvato. Il ventiseienne è stato portato all’ospedale arianese per le cure del caso e per eseguire i dovuti accertamenti.