Maltempo, nuova frana in Val Pusteria: chiusa linea ferroviaria -2-

Red/Gtu

Roma, 19 nov. (askanews) - Per quanto riguarda l'Alta Val Pusteria, la chiusura della linea ferroviaria durerà almeno un mese, avverte la Provincia e per quanto riguarda il resto della tratta, una stima sarà possibile solo una volta spostato il convoglio deragliato ieri mattina a Rio Pusteria. A causa delle condizioni meteorologiche e del rischio di ulteriori smottamenti, il treno non è ancora stato spostato, e non sono stati quindi eseguiti neppure i rilievi lungo i binari.

Notizie più rassicuranti, invece, per quanto riguarda la strada statale della Val Pusteria. Dopo una serie di incontri con i tecnici, l'assessore Alfreider ha ipotizzato la possibilità di una riapertura completa, lungo entrambe le corsie di marcia, della zona nei pressi del Kniepass a San Lorenzo di Sebato, attualmente percorribile solo a senso unico alternato: "Stiamo facendo tutto il possibile per fare in modo che la valle sia nuovamente percorribile in maniera regolare, e in completa sicurezza, almeno dalle auto". Alfreider ha concluso ringraziando "l'instancabile operato" dei circa 500 uomini del Servizio strade che, grazie ai circa 250 mezzi a disposizione, stanno lavorando giorno e notte. "In queste situazioni ci si rende conto di quanto sia difficile garantire il mantenimento di strade sicure e percorribili - ha sottolineato l'assessore - e di quanto sia importante poter intervenire in maniera rapida ed efficiente".