Maltempo a Pantelleria: istituti scolastici restano chiusi

·2 minuto per la lettura
maltempo Pantelleria
maltempo Pantelleria

Proseguono le violenti piogge nel Sud Italia. Colpito in particolare il versante ionico della Calabria e la fascia orientale della Sicilia, messa in ginocchio dal nubifragio delle ultime ore. A Catania si sommano numerosi danni, con frane, allagamenti, gravi disagi nel centro storico e circolazione in tilt. Nella città etnea si contano persino alcune vittime. Resta preoccupante la situzione in Sicilia, dove la pioggia nelle utilme ore ha colpito in particolare l’isola di Pantelleria, dove le scuole sono rimaste chiuse.

Maltempo a Pantelleria, forti piogge sull’isola

Nella notte tra mercoledì 27 e giovedì 28 ottobre 2021 a Pantelleria si è abbattuto un violento nubifragio, causando numerosi danni. Molti gli allagamenti segnalati sull’isola, dove diversi muretti sono crollati, travolti dalle forti correnti d’acqua.

I primi disagi sono stati registrati nel pomeriggio di mercoledì, quando la pioggia abbondante ha allagato il centro storico e provocato non pochi problemi alla viabilità. Le strade, infatti, si sono trasformate in veri e propri fiumi. Tanto lo spavento e molta la preoccupazione tra i residenti.

Maltempo a Pantelleria, scuole chiuse

A causa del maltempo che fatica a placarsi anche sull’isola di Pantelleria, il sindaco Vincenzo Campo ha emesso un’ordinanza di chiusura delle scuole. Per la giornata di giovedì 28 ottobre le campanelle non suoneranno.

Il primo cittadino, inoltre, sta aprendo il centro operativo di Protezione Civile comunale. In queste ore si sta facendo una stima dei danni provocati dal maltempo.

Maltempo a Pantelleria e gravi danni a Catania

Oltre al violento nubifragio che ha colpito Pantelleria, a preoccupare è la situazione a Catania, dove durante la notte – approfittando della tregua dal maltempo – i volontari del dipartimento regionale della Protezione Civile e del comune di Catania hanno continuato a lavorare con le idrovore per ripulire le strade dal fango e dai detriti trasportati dai fiumi d’acqua che hanno allagato il centro storico e non solo.

A Catania e dintorni è tornato il sereno, ma si attende una nuova ondata di maltempo. Una giornata senza pioggia ha permesso ai cittadini di correre ai ripari, ma nella città etnea si è abbattuto un metro e mezzo di pioggia: i danni sono numerosi.

La Regione ha dichiarato lo stato di emergenza e chiede al Governo di riconoscere quello di calamità. Il Capo della Protezione Civile ha parlato di “eventi intensi e improvvisi”. A Catania si è verificata una alluvione senza precedenti. Mattarella ha espresso vicinanza alla città, attraverso una chiamata al sindaco, il quale invita i cittadini a restare in casa.

Scuole, uffici pubblici e negozi non essenziali resteranno chiusi fino a venerdì 29 ottobre 2021. La zona orientale della Sicilia è in ginocchio e un uragano con onde alte oltre 8 metri si sta per formare nel Mediterraneo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli