Maltempo in Piemonte: fiumi di fango ad Alba

Maltempo in Piemonte

L’ondata di maltempo che ha colpito il Piemonte ha causato numerosi allagamenti e ingenti danni, in particolare nella provincia di Cuneo. Cantine allagate e strade trasformate in fiumi di fango. Sono solo alcune delle conseguenze dei violenti temporali e nubifragi che si sono riversati nella zona di Alba. Colpite anche le zone di Barolo, Grinzane Cavour, La Morra e forti grandinate nelle Langhe. Gli abitanti di queste zone sono infatti stati costretti a richiedere decine di interventi dei Vigili del fuoco per contrastare i danni.

Maltempo in Piemonte: unità di crisi in azione

I sindaci dei comuni interessati hanno immediatamente chiesto l’avvio delle unità di crisi. Strade allagate e alberi abbattuti sono solo alcuni dei danni causati da questa forte ondata di maltempo. Il sindaco di Diano D’Alba, uno dei comuni che ha attivato l’unità di crisi, teme soprattutto per i possibili danni all’agricoltura. Le due forti bombe d’acqua, seguite da intense grandinate, potrebbero infatti aver danneggiato diversi vigneti della zona, proprio nel periodo in cui era tutto pronto per la vendemmia. “Ci sono state due bombe d’acqua che si sono abbattute su quest’area, che hanno provocato allagamenti. In più si è unita la grandine nel periodo peggiore, perché è tutto pronto per la vendemmia. Questa è una vera calamità naturale” ha dichiarato il sindaco.

Qualche giorno fa era stata diramata un’allerta gialla proprio in vista dei violenti temporali e dell’ondata di bassa pressione in arrivo anche nella parte settentrionale dell’Italia. Ulteriori cali di temperature sono previsti per la prossima settimana su tutto il Paese, con diminuzioni fino a 10°C.