Maltempo Piemonte, tromba d’aria nel Verbano: alberi sradicati

Maltempo, tromba d'aria in Piemonte: alberi sradicati

Il maltempo imperversa ancora sulle regioni del Nord Italia. Una tromba d’aria ha creato molta paura e provocato diversi danni. Alcuni enormi alberi sono stati sradicati dal terreno ed altri sono stati letteralmente spezzati in due dalla violenza del vento nel comune di Suna, a 3 km da Verbania, nel Verbano-Cusio-Ossola. Sono bastati circa 15 minuti di pioggia violenta con vento e grandine per creare gravi disagi nel Verbano, da Verbania a Stresa, da Baveno a Cannero.

Maltempo, tromba d'aria in Piemonte: alberi sradicati
Maltempo, tromba d'aria in Piemonte: alberi sradicati

Maltempo, tromba d’aria in Piemonte

Gravi disagi anche sulla linea ferroviaria che collega Domodossola-Arona-Milano. Chiusa per sicurezza la direttrice Verbania-Stresa con conseguenti cancellazioni e lunghi ritardi dei treni. E’ chiusa dalle 12.16 la linea ferroviaria Milano-Domodossola a causa degli alberi caduti nel tratto tra Stresa Fondotoce. I treni hanno ritardi di oltre 120 minuti. La zona di Bavena risulta una delle più colpite dal vento e dalla fortissima grandinata che si è abbattuta in queste ore. Ad aver la peggio, il lido: molte piante sono state divelte dalla forza degli agenti atmosferici, i quali non hanno risparmiato tende e tensostruttura.

Silvia Marchionini, sindaco di Verbania, ha voluto rassicurare e aggiornare i suoi cittadini con un post su Facebook: “Stiamo monitorando i numerosi danni del nubifragio. Gravi danni a Villa Taranto, chiusa, con alcuni alberi caduti. Altri alberi caduti in tutta la città. Nulla di grave su persone, ma viabilità molto problematica. Al lavoro i Vigili del Fuoco, Polizia Locale e Protezione Civile. Ancora allerta gialla”.

maltempo tromba d'aria piemonte

Maltempo, diversi feriti

Purtroppo si registrano anche dei feriti, fortunatamente nessuno dei quali gravi. Una turista francese è rimasta ferita per la caduta di un albero sul suo camper mentre si trovava al suo interno. Sul posto sono subito intervenuti i Carabinieri di Stresa e Vigili del Fuoco per il trasporto della donna in ospedale. La notizie di altri feriti arriva dall’Isola Bella.

Gravi danni al giardino botanico di Villa Taranto di Verbania ora chiuso per sicurezza. Il forte vento ha provocato la caduta della gru ai castelli di Cannero, la costruzione del 1400 su una piccola isola del Lago Maggiore dove da alcuni mesi era in corso il recupero della struttura dei Borromeo. Disagi anche nel traffico automobilistico: rimasta chiusa la rampa di accesso allo svincolo di Baveno dell’autostrada A26.

Il maltempo colpisce anche il Ticino e altre parti della Svizzera. Ciò che durante la mattina di oggi, lunedì 12 Agosto 2019, erano leggere precipitazioni, con il passare delle ore, si sono tramutate in forti temporali. Colpite la Valle Bedretto, la Valle Maggia, la Leventina ed in seguito anche il Bellinzonese ed il Luganese.

Molti cittadini hanno richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco, principalmente per allagamenti e cadute di piante. Una zona che risulta particolarmente colpita è l’alto Vedeggio in cui si registrano diversi allagamenti a Rivera e Bironico. Cadute di piante anche nel Malcantone, a Lugano, Pazzallo e Figino. La provincia di Mendrisio, invece, per il momento non ha subìto nessun evento.