Maltempo senza fine

webinfo@adnkronos.com

Italia senza pace sul fronte meteo. Il nostro Paese si trova bersaglio del flusso instabile e perturbato nordatlantico che invia insistenti fronti perturbati. Da giovedì, "mentre una perturbazione abbandonerà l’Italia colpendo duramente il Sud (Sicilia, Calabria e Puglia), un’altra sarà pronta a bagnare il Nordovest entro sera" con piogge che diventeranno "via via più diffuse e intense sin dalle prime ore di venerdì" fanno sapere gli esperti de 'IlMeteo.it'. 

"Venerdì 8 potranno verificarsi precipitazioni diffuse al Nord, da Ovest verso Est, con rischio di nubifragi dapprima sul Levante ligure poi su tutti i settori alpini e prealpini di Lombardia e Triveneto. Su questo settore la neve cadrà copiosa al di sopra dei 1.300 metri, ma localmente potrebbe scendere a quote inferiori" aggiungono. 

CENTRO - "Il maltempo però colpirà duramente anche il Centro, in particolar modo la Toscana, l’Umbria e soprattutto il Lazio; proprio sul Lazio e a Roma sono attese precipitazioni abbondanti o molto abbondanti con possibili disagi alla circolazione stradale. In serata il tempo peggiorerà anche sulla Campania con altri temporali". 

Nel weekend, infine, "il tempo continuerà a rimanere fortemente instabile in particolare sulle regioni tirreniche e al Sud, dove sono attese altre piogge e temporali; al Nord invece è previsto un miglioramento con il ritorno del sole". Anche se "un altro carico di maltempo è atteso per la prossima settimana".