Maltempo in Sicilia: un tornado colpisce Canicattì e Grottarossa

·2 minuto per la lettura
tornado sicilia
tornado sicilia

Ancora maltempo in Sicilia. Un tornado ha colpito Canicattì e Grottarossa nella giornata del 9 novembre. Si contano i danni, ma al momento non risultano vittime o feriti.

Maltempo in Sicilia: il tornado che sta spaventando l’isola

L’ondata di maltempo che in queste settimane sta colpendo il sud Italia, torna a preoccupare la Sicilia. Un tornado si è abbattuto sulle città di Canicattì e Grottarossa devastando le strade, i negozi e le case. Per il momento non ci sono vittime o feriti

Maltempo in Sicilia: l’origine del tornado che sta devastando Canicattì e Grottarossa

L’origine del fenomeno è dovuta allo scontro tra le masse di aria fredda provenienti dal nord atlantico e le correnti calde provenienti dalle zone subtropicali. La convergenza fra queste correnti hanno creato le forti piogge e i temporali delle ultime settimane. Nelle ultime ore la situazione è precipitata, da quando, questa mattina alle 7, un tornado violentissimo ha colpito la provincia di Agrigento e in particolare le città di Canicattì e Grottarossa, vicino all’oleificio Failla. Nelle prossime ore il vortice sarà valutato da un team di esperti per valutarne con precisione l’intensità, in base ai dati raccolti sui danni creati. Si potrebbe trattare di un tornado EF1 sulla scala Fujita accompagnato da venti da 150 km/h.

Maltempo in Sicilia: le previsioni meteo

Non solo il tornado che sta devastando Canicattì e Grottarossa. L’allerta meteo nella Regione Sicilia non si placa. Un nuovo ciclone proveniente dal Mediterraneo porterà una nuova ondata di maltempo. Le previsioni meteo per la regione parlano infatti di temporali intensi e piogge sparse e grandi raffiche di vento, che porteranno ad un abbassamento delle temperature in tutta l’isola.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli