Maltempo, straripa un fiume in Sicilia: chiusa l'autostrada


Il maltempo ha causato numerosi danni in Sicilia durante la notte.

La strada statale 115 Sud Occidentale Sicula è stata chiusa all'altezza di Acate (Ragusa) a causa dello straripamento del fiume Dirillo. La carreggiata, fa sapere Anas, si è completamente allagata e il traffico è chiuso in entrambe le direzioni, dal km 280,000 al km 285,000. Per chi proviene da Gela, informa Anas, direzione Vittoria uscita obbligatoria su SP31; per chi proviene da Vittoria direzione Gela uscita obbligatoria presso la SP1.


GUARDA IL VIDEO: Come comportarsi in caso di tromba d’aria


Il forte vento, inoltre, ha distrutto il pontile degli aliscafi di Ginostra sull'isola di Stromboli. Adesso gli abitanti sono preoccupati dal vulcano: "Se ci dovesse essere una eruzione, i mezzi veloci non potranno attraccare e ci verrebbe preclusa anche una eventuale evacuazione", denuncia, come riportato da Repubblica, Gianluca Giuffrè, un abitante di Ginostra. E aggiunge: "Lo scorso luglio quando c'è stata l'eruzione gran parte delle persone ha lasciato l'isola con gli aliscafi e oggi sarebbe improponibile".

Vari danni si riscontrano anche nell'Agrigentino, dove sono rimasti isolati i paesi di Cianciana e Alessandria, e nel Siracusano, dove è stata chiusa la provinciale 39 che collega Siracusa a Ragusa.


GUARDA ANCHE: Venezia allagata: è allerta rossa