Maltempo, Toti: da Mattarella segnale di attenzione a Liguria

Fos

Genova, 29 nov. (askanews) - Il presidente della Repubblica ci ha assicurato la sua attenzione nei prossimi giorni e il suo intervento ove qualche cosa non andasse nei tempi e nei modi in cui dovrebbe andare. Ma è certo che il governo ci darà delle risposte. È stato un segnale di attenzione importante, tenuto presente che il presidente Mattarella tra Genova e Liguria, è venuto ormai quasi una volta ogni tre mesi, quindi che ci sia un'attenzione particolare per il nostro territorio da prima del Morandi, aumentata dalla tragedia del Morandi, di cui gli siamo grati". Lo ha detto il governatore della Liguria, Giovanni Toti, dopo aver incontrato il capo dello Stato per fare il punto sull'emergenza maltempo.

"È stato un momento - ha spiegato Toti - che il presidente aveva chiesto per essere informato e aggiornato della situazione difficile che sta vivendo la Liguria. Abbiamo rappresentato i danni provocati da questa straordinaria ondata di maltempo e le nostre richieste al governo, ovviamente sia in termini di risorse sia in termini di poteri di protezione civile per poter operare rapidamente. Gli abbiamo rappresentato anche l'emergenza aggiuntiva creata dalla chiusura A26 e dalla sua riapertura parziale e dall'incertezza che tutto questo ovviamente proietta sul sistema dei trasporti della Liguria, sia per la sicurezza dei cittadini, sia ovviamente per il nodo logistico che Genova rappresenta".

"Il presidente della Repubblica - ha concludo il governatore ligure - ha ascoltato, ha condiviso il fatto che l'ondata di maltempo è stata eccezionale e che servono misure straordinarie e veloci per affrontare i danni avuti dalle popolazioni e dalle imprese. Ha condiviso che l'incertezza sulla sicurezza delle nostre autostrade deve essere chiarita nel più breve tempo possibile perché è evidente che tutto questo lancia un'ombra sinistra ed è, oltre che un grave danno per i cittadini, anche un grave danno al sistema Paese in generale".