Maltempo, tromba d’aria in Sicilia: alberi sradicati, muri abbattuti e pali della luce piegati

maltempo tromba aria sicilia
maltempo tromba aria sicilia

Il maltempo che si è abbattuto sull’Italia centromeridionale ha portato anche la formazione di una tromba d’aria in Sicilia. Le potenti raffiche di vento hanno provocato la caduta di alcuni alberi.

Maltempo, tromba d’aria in Sicilia: alberi sradicati, muri abbattuti e pali della luce piegati

Nel pomeriggio di venerdì 30 settembre, è stata segnalata la presenza di una tromba d’aria nella frazione di Triscina di Selinunte, località situata nel comune di Castelvetrano, in provincia di Trapani, in Sicilia. Il vortice, che si è originato come una tromba marina, ha travolto principalmente la zona centrale della frazione, impattando contro un muro di recinzione e abbattendolo. Le ponenti raffiche di vento hanno causato anche la caduta di molti alberi e hanno piegato diversi pali dell’illuminazione pubblica.

Sicilia
Sicilia

Il maltempo infuria in Sicilia da alcuni giorni. In balia di nubifragi, allagamenti e trombe d’aria, verte non solo la regione insulare ma anche le altre regioni dell’Italia centromeridionale.

Sulla base delle previsioni disponibili, nella notte tra venerdì 30 e sabato 1° ottobre, è atteso l’arrivo di un impulso fresco dall’Atlantico e ulteriori temporali soprattutto in regioni come la Campania, la Calabria e la Sicilia occidentale.

Prima della Sicilia, un vortice ha travolto il Lazio

Analogamente alla Sicilia, anche sulla costa Pontina, nel Lazio, si è generata una tromba d’aria che, nel pomeriggio di giovedì 29 settembre, ha causato lo sradicamento di alberi tra Terracina e Sabaudia. Sul litorale laziale, inoltre, ci sono stati tetti scoperchiati mentre la viabilità è stata deviata. La via Migliara 56, invece, è stata chiusa al traffico.

A Formia, invece, un fiume di acqua e fango ha terrorizzato la popolazione e ha spinto il Comune a chiudere le scuole per la giornata di venerdì 30 settembre.