Maltempo in Valle d'Aosta: spostarsi solo in caso di necessità

Red/Nav

Roma, 24 nov. (askanews) - La Presidenza della regione Valle d'Aosta comunica che per far fronte alla situazione di crisi della viabilità su alcune strade della Regione, a causa del perdurare del maltempo, è stato convocato per le ore 14 di oggi, domenica 24 novembre, il COV -Comitato Operativo Viabilità, presieduto dalla responsabile di Protezione civile Sara Ratto. Su tutta la Regione è allerta ARANCIONE, in considerazione del pericolo valanghe.

La riunione si terrà nella sala funzioni della protezione civile a Saint-Christophe. All'incontro prenderanno parte i referenti di protezione civile e di prefettura, i responsabili regionali della viabilità e le forze di polizia. Interverranno anche gli Assessori regionali Renzo Testolin, in qualità di vice Presidente della Regione, Luigi Bertschy e Stefano Borrello, che da ieri stanno seguendo e monitorando gli interventi e l'evoluzione della situazione.

Per pericolo valanghe con ordinanza del sindaco di Valsavarenche è stata predisposta la chiusura della regionale n 23 da Eaux Rousses a Pont; Per pericolo valanghe, è stata chiusa la strada regionale 44 della Valle del Lys dal km 27 +400 poco dopo l'abitato di Gressoney Saint-Jean. Viene garantito il passaggio dei mezzi di soccorso; Chiusa la regionale n 2 per Champorcher, nel comune di Pontboset, al km 8+700; Chiusura dell'autostrada A5 lungo il tratto Pont-Saint-Martin / Ivrea in entrambe le direzioni di marcia.

In salita i mezzi leggeri e pesanti hanno l'obbligo di uscita ad Ivrea, mentre in discesa (direzione Torino) il traffico è deviato all'uscita di Pont-Saint-Martin, con rientro a Quincinetto per le auto e a Ivrea per i mezzi pesanti; Chiusa la comunale per la Valnontey, nella Valle di Cogne.

Il Presidente della Regione Antonio Fosson è in contatto con la Prefettura di Torino per monitorare la chiusura del tratto autostradale della A5 interessato dal pericolo frana di Quincinetto. Nel pomeriggio verrà valutata la possibilità di deviare il traffico dei mezzi pesanti, a partire dalle 22 di oggi, sul Frejus.

La situazione sul territorio valdostano è costantemente monitorata dalla Protezione civile regionale. Si consiglia comunque di spostarsi solo in caso di reale necessità.