Maltempo'M5s a Meloni: torna a scuola, legge speciale per Venezia c'è già -2-

Pol/Bac

Roma, 20 nov. (askanews) - "Meloni dovrebbe saperlo bene: se fosse onesta intellettualmente infatti, dovrebbe ricordare - è scritto nel post - che è stato proprio il centrodestra, nell'ormai lontano 2003, a dare il via ai lavori del Mose. E dovrebbe ricordare anche che, in questi anni, abbiamo assistito al più grande scandalo di tangenti nelle opere pubbliche, con gli arresti di imprenditori, politici del centrodestra e vertici del Consorzio Venezia Nuova. E se i soldi pubblici spariscono, poi è difficile intervenire. Se questo è il modus operandi del centrodestra, allora i cittadini governati da questa gente devono davvero preoccuparsi".

"Questo Governo è già al lavoro e ha stanziato sin da subito le prime risorse per i soccorsi e il ripristino dei servizi essenziali. Si tratta di 20 milioni di euro per gli interventi più urgenti, ai quali seguiranno ulteriori 65 milioni per la salvaguardia e la conservazione della laguna di Venezia. Stiamo avviando anche il piano per gli indennizzi ai privati: nella fase più immediata potremo erogare fino a 5mila euro per i privati, mentre per le attività produttive fino a 20mila euro", prosegue il post.

"Ma c'è di più. Probabilmente la Meloni non lo sa poiché frequenta poco il Parlamento, dato che non c'è quasi mai, ma è stata approvata in Parlamento in queste ore una mozione, votata da tutti i partiti compreso il suo, per aggiornare e rifinanziare proprio quella legge speciale per Venezia che Meloni non conosce. Soldi che, questa volta, andranno davvero alla città e ai suoi abitanti. Invece di fare becera propaganda, sarebbe il caso che la Meloni si informasse meglio prima di parlare. Almeno, eviterà di fare altre figuracce", è la conclusione.