Maltrattamenti in asilo nido, quattro indagate a Pavia

Maltrattamenti in asilo nido, quattro indagate a Pavia

Maltrattamenti in asilo nido: questa volta è accaduto a San Martino Siccomario, nel Pavese. Quattro donne d’età compresa tra i 21 e i 45 anni sono state fermate dalla polizia e interrogate a lungo su quanto accaduto in asilo. Le indagini puntano il dito contro la responsabile della struttura e tre operatrici, accusate di soprusi sui piccoli. Le quattro donne coinvolte hanno ricevuto l’avviso di notifica di conclusione delle indagini preliminari.

L’inchiesta sta ricostruendo il puzzle di quanto è avvenuto all’interno dell’asilo nido. Il quadro che emerge è inquietante. I bimbi, tutti d’età compresa tra i 3 mesi e i 3 anni, avrebbero subito maltrattamenti e percosse di vario genere. Molti sono stati costretti a mangiare con la forza, con il cibo schiacciato nella bocca. Altri bambini sono stati tenuti a lungo in digiuno.

Maltrattamenti in asilo nido, l’inchiesta

Dalle indagini emerge inoltre che la responsabile ordinava per i bimbi metà dei pasti necessari, pur intascando l’intera retta versata dai genitori. L’inchiesta vuole fare luce anche sulla scarsità delle condizioni igieniche. Su ordine della responsabile, le operatrici avrebbero lasciato per ore i più piccoli col pannolino sporco. Ad aggravare la situazione, la struttura stessa mostrerebbe condizioni di pulizia insufficienti.

Un caso particolare è quello di un bambino di due anni. Il bimbo manifestava disturbi del linguaggio e sarebbe stato legato spesso a un seggiolone. Inoltre, il piccolo sarebbe stato schiaffeggiato con violenza, al punto da presentare gonfiore e sanguinamento al labbro.