Maltrattamenti in famiglia, arrestato un 36enne

·1 minuto per la lettura
Maltrattamenti e violenza in famiglia, arrestato
Maltrattamenti e violenza in famiglia, arrestato

L’ennesima lite in casa è sfociata in un battibecco animato e violento. Un uomo ha sferrato un pugno contro la convivente e così la donna si è rifugiata in camera da letto insieme alla figlia. La donna di 46 anni ha denunciato l’accaduto: il 36enne è stato arrestato con l’accusa di lesioni personali e maltrattamenti in famiglia. La vicenda è accaduta in provincia di Parma.

Maltrattamenti in casa

I carabinieri hanno ricevuto una chiamata della donna mentre si trovava in camera da letto. Al loro arrivo era visibilmente terrorizzata e anche dolorante a causa delle percosse subite dall’uomo: necessario l’intervento del personale sanitario.

L’uomo di 36 anni fermato è risultato con un tasso alcolemico alto. I controlli fatti al pronto soccorso hanno evidenziato diverse fratture e una prognosi di 30 giorni. Secondo quanto riportato dalle forze dell’ordine l’uomo avrebbe già compiuto gesti violenti di questo genere. Attualmente si trova nel carcere di Parma.

Purtroppo la violenza avviene dentro le mura di casa e anche in alcune residenze assistenziali sanitarie italiane. Proprio per questo tre operatrici sono state arrestate con l’accusa di violenza e maltrattamenti ai danni di alcuni anziani presenti nella Rsa La Villa di Varazze (provincia di Savona). Le donne si trovano attualmente agli arresti domiciliari dopo le indagini coordinate dalla guardia di finanza. L’ispezione da parte dei Nas nella casa di riposo di Monteveglio (Bologna) ha portato all’arresto di 4 persone. Gli anziani venivano maltrattati e umiliati.