Maltrattava da tempo i genitori: 20enne arrestato nel Varesotto

Red-Alp

Milano, 5 set. (askanews) - Questa mattina gli agenti del Commissariato di Busto Arsizio (Varese) hanno arrestato un ventenne incensurato con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni ai danni dei propri genitori. Lo ha riferito la polizia, spiegando che l'indagine è scaturita da un intervento effettuato lo scorso 16 agosto dall'equipaggio di una Volante presso l'abitazione del padre del giovane, dove era in corso una violenta lite, durante la quale il ragazzo, oltre ad insultare e minacciare con un coltello il genitore, lo aveva picchiato procurandogli delle contusioni alla spalla.

I poliziotti avevano quindi accertato che i genitori del ventenne, separati, erano da tempo "esposti alle vessazioni del figlio, che si concretizzavano con varie aggressioni, che si sono sempre più intensificate sia in efferatezza, che in frequenza (pressoché giornaliere), a cui si sono aggiunte anche pressanti richieste di denaro". "Tale indole aggressiva è riconducibile ad una incapacità di autocontrollo del giovane, nonché all'assunzione di sostanza stupefacente" ha spiegato la polizia, sottolineando che "la gravità dei fatti ha portato l'autorità giudiziaria ad emettere un decreto di custodia cautelare in carcere".