Maltrattava la compagna, arrestato Felice Maniero: l'ex boss in lacrime

webinfo@adnkronos.com

L'ex boss della Mala del Brenta, Felice Maniero, residente a Brescia con un nuovo nome, è stato arrestato venerdì mattina per maltrattamenti nei confronti della compagna. Lo scrive 'Il Giornale di Brescia', precisando che l'ordinanza di custodia cautelare per 'Faccia d'angelo', soprannome di Maniero, è stata firmata giovedì dal gip di Brescia Luca Tringali e le manette sono scattate secondo il nuovo Codice Rosso, la legge introdotta ad agosto e che garantisce un canale privilegiato per le donne che subiscono violenza. Ora Maniero è in cella a Bergamo. 

Davanti agli agenti della Questura bresciana che lo hanno ammanettato è scoppiato in lacrime, rivela ancora il quotidiano, secondo cui il suo primo pensiero è andato alla figlia 18enne alla quale sarebbe molto legato. "Vi prego, non portatemi in cella - avrebbe detto -. Fatelo per mia figlia". Maniero è così tornato nel carcere dove era entrato per la prima volta nel 1980 e dove mancava dall'agosto di nove anni fa, quando ha finito di scontare tutte le condanne.