I malviventi hanno imbottito il meccanismo di materiale esplosivo-incendiario ed hanno fatto il colpo

Un bancomat esploso (repertorio)
Un bancomat esploso (repertorio)

Fanno saltare in aria il bancomat e scappano con i soldi: è caccia ai ladri che in provincia di Pavia hanno messo a segno un clamoroso colpo nella giornata del 15 novembre. Stando a quanto si apprende i malviventi hanno imbottito il meccanismo di materiale esplosivo-incendiario ed hanno fatto il colpo con delle tecniche che lasciano presuppore che si tratti di criminali esperti.

Fanno saltare in aria il bancomat e scappano

Il colpo esplosivo, come lo definisce Il Giorno, si è verificato nella notte in via Battisti a Stradella. Sono stati  ubati tutti i contanti nella cassa-sportello automatico della banca Bpm. Sul caso indagano i carabinieri della Compagnia di Stradella che erano accorsi sul posto assieme ad alcune pattuglie della polizia.

L’esplosivo “a marmotta” che non fa troppi danni

Secondo le prime indiscrezioni si cercano due persone, che pare abbiano fatto il colpo al bancomat con i volti travisati e con guanti alle mani. La coppia avrebbe utilizzato un esplosivo cosiddetto ‘a marmotta’, tecnica ben collaudata per simili colpi. Con quella tecnica viene divelto il meccanismo ma non vengono danneggiati i soldi perché il dosaggio è calibrato. I media spiegano che l’ammontare del bottino deve ancora essere quantificato dalla banca.