Mamma aggredita dal marito davanti al figlio, poliziotto coccola il bambino: la foto è virale

·3 minuto per la lettura
mamma aggredita poliziotto neonato
mamma aggredita poliziotto neonato

È stato un gesto spontaneo, dettato da un amore paterno e intimo, sincero e autentico. Un affetto incondizionato, esploso di getto, che fa intenerire proprio tutti: il cuore si stringe e la commozione è difficile da nascondere di fronte a uno scatto così prezioso. La mamma di un neonato è stata aggredita dal marito, così un poliziotto si è preso cura del loro bambino mentre la donna veniva medicata. La foto che ritrae l’agente in divisa con in braccio il bambino, mentre lo coccola e lo consola, è diventata virale.

Mamma aggredita dal marito davanti al figlio, poliziotto coccola il neonato

L’aggressione ai danni della giovane mamma è avvenuta in strada, in via Masini a Bologna, dove la donna ha cercato di scappare portando con sé il bambino. Il compagno, tuttavia, è riuscito a farla risalire in auto, allontanandosi prima dell’arrivo della polizia.

Servendosi della targa, gli agenti sono riusciti a raggiungere l’appartamento in cui l’uomo si era rinchiuso con moglie e figlio. Al loro arrivo nell’abitazione della coppia, in zona Santa Viola, i poliziotti hanno dovuto affrontare la resistenza del 41enne per riuscire a entrare e soccorrere la donna, ancora con il bimbo in braccio e il volto tumefatto.

La compagna, che ha avuto 7 giorni di prognosi, è stata subito medicata dai soccorritori del 118, poi trasportata in ospedale per essere visitata. Nell’attesa, a tranquillizzare il bambino ci ha pensato un poliziotto, Vincenzo. L’agente, infatti, ha tenuto in braccio il neonato mentre la mamma veniva medicata, lo ha coccolato e consolato.

Mamma aggredita dal marito davanti al figlio, un poliziotto coccola il neonato: la dinamica della violenza

Non si fermano le aggressioni ai danni delle donne, colpevoli di nulla, in grado di amare incondizionatamente eppure troppo spesso vittime di violenze assurde e brutali. Lo dimostra quanto accaduto alla mamma del piccolo bambino dolcemente coccolato dal poliziotto bolognese.

La lite tra i due coniugi, lui 41 anni e lei 33, sarebbe scoppiata per motivi di gelosia. Così l’uomo ha aggredito la compagna, ferendola in pieno volto. La donna, sanguinante, è uscita dall’auto in cui si trovava con il marito e il loro bambino di pochi mesi. Così la 33enne ha cercato di farsi notare, mentre urlava con il naso sanguinante e il neonato stretto tra le sue braccia. Fortunatamente un passante si è accorto dell’accaduto e ha subito chiamato il 113. Grazie alla targa dell’auto, gli agenti sono riusciti a raggiungere l’uomo e aiutare la moglie, prendendosi cura anche del loro bambino, inevitabilmente agitato e spaventato per la situazione.

Il 41enne è stato denunciato dalla polizia per lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale.

Mamma aggredita dal marito davanti al figlio, un poliziotto coccola il neonato: le sue parole

A commentare l’accaduto, e in particolare il dolce gesto che gli ha fatto fare il giro del web, è proprio Vincenzo, il poliziotto assistente capo delle volanti che ha coccolato il piccolo.

“Essendo un padre di famiglia, mi sono preso in braccio il bimbo mentre la mamma era distante, per tranquillizzarlo e non farlo piangere, ha fatto sapere.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli