Mamma coraggiosa rifiuta di abortire 14 volte: la figlia ora sta bene

bambina

Una mamma coraggiosa ha sfidato i consigli dei medici. A Kiera Meldrum, 20 anni, di York, era stato detto di abortire 14 volte poiché il suo bambino non ancora nato soffriva di un raro disturbo intestinale. La donna ha rifiutato e, dopo essere stata per settimane in un’incubatrice, ora la bimba sta bene.

La decisione di Kiera

Kiera Meldrum, 20 anni, è entrata in travaglio a 34 settimane ed era terrorizzata all’idea di poter perdere sua figlia Lillie-Rose. La donna, che era già ricorsa all’aborto altre 4 volte, aveva rifiutato 14 volte di interrompere la gravidanza. Le era stato consigliato dai medici a partire dalla 21esima settimana quando alla piccola in grembo era stata diagnosticata un’atresia digiunale, un restringimento anormale di una parte dell’intestino. Il disturbo aveva anche causato un ascite grave di grado 3: si tratta dell’accumulo di liquido nell’addome, che provoca ulteriori complicazioni. A Fabulous Digital, Kiera ha dichiarato: “I medici mi dicevano ogni settimana di interrompere la mia gravidanza. Ascoltare ripetutamente quel consiglio è stato orribile, ma qualcosa mi ha detto che Lillee-Rose ce l’avrebbe fatta”. La figlia pesava solo 1 kg e 5oo g quando è nata.

La nascita della bambina

Kiera ha partorito mezz’ora dopo essersi precipitata all’ospedale di York il 26 febbraio. La mamma casalinga riusciva a malapena a tenere sua figlia prima di essere trasferita all’ospedale di Leeds per un intervento chirurgico. I medici l’hanno tenuta in ospedale per otto settimane per monitorare la sua salute. Lillee-Rose ha avuto diverse operazioni e sono dovute passare 20 settimane in ospedale, prima che Kiera fosse finalmente in grado di portarla a casa. Sei mesi dopo, è una bambina felice e in buona salute. Ha un intestino delicato, ma i medici hanno detto che non si aspettano problemi in futuro.