'Mamma mia!', dopo due anni a Roma riapre il teatro Sistina

·2 minuto per la lettura

E' proprio il caso di esclamare 'Mamma mia!': dopo due anni di chiusura forzata per la pandemia del Covid, riapre a Roma il teatro Sistina; e il sipario si rialzerà nuovamente, dal 7 dicembre, proprio con il musical 'Mamma mia!' che celebra l'epopea degli Abba, firmato dal regista Massimo Romeo Piparo che del tempio della commedia musicale italiana è il direttore artistico. Sul palcoscenico, saranno protagonisti Paolo Conticini, Luca Ward, Sergio Muniz e Sabrina Marciano, nel ruolo che nel film è interpretato da Meryl Streep.

A completare il cast del musical - che ha già registrato oltre mezzo milione di spettatori in circa duecento repliche - sono una trentina di artisti e l’orchestra diretta dal Maestro Emanuele Friello. I brani più famosi degli Abba - da 'Mamma Mia!' a 'Dancing Queen', da 'The winner takes it all' a 'Super Trouper', in tutto 24 canzoni - sono stati tradotti in italiano e curati direttamente dal regista Massimo Romeo Piparo, come i dialoghi.

"Finalmente si torna a sognare, finalmente si torna a lavorare - esclama soddisfatto Massimo Romeo Piparo, direttore artistico del teatro Sistina - Sono stati due anni durissimi per noi operatori dello spettacolo dal vivo; anni in cui ci è stata negata improvvisamente l’essenza stessa del nostro mestiere: la condivisione, la vicinanza di persone in occasione di un rito che si compie. Ora, il Sistina riparte con entusiasmo e rinnovandosi completamente, offrendo allo spettatore la prova di quanto tenga al proprio pubblico".

Ma, sottolinea Piparo, "la fiducia va conquistata sul campo e noi lo abbiamo fatto anche a partire dai rimborsi effettuati durante l’emergenza sanitaria, quando tutti emettevano voucher trattenendo somme di denaro per oltre 20 mesi: in un momento di tale incertezza e di privazioni, noi operatori abbiamo l’obbligo di dimostrare di volere a tutti i costi meritare questa fiducia".

Gli spettatori troveranno un teatro rinnovato, con poltrone nuove per una maggiore comodità, moquette, boiserie, velluti, servizi igienici, foyer, marmi, un nuovo sistema di aerazione e un nuovo sistema di biglietteria, in persona al botteghino oppure online sul sito con una novità tecnologica di cui il Sistina sarà il primo teatro italiano a dotarsi, ovvero la mostra in 3D della visione del palco dal posto scelto. Rinnovato anche il sistema di ristorazione. Infine, ultima novità: l’orario di inizio degli spettacoli, con le repliche serali che inizieranno alle 20.30 anziché alle 21 mentre alle 16 sono programmate le pomeridiane.

(di Enzo Bonaiuto)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli