Mamma Nadia Toffa: “Parlavamo sempre della sua morte”

nadia toffa

Il 7 novembre esce il secondo libro di Nadia Toffa dal titolo “Non fate i bravi”. Mamma Margherita, intervistata da Grazia, ha raccontato le ultime ore della sua adorata bambina. Dalle colazioni insieme ai dubbi sulla morte, madre e figlia si sono concesse un “rapporto simbiotico”, quello che non avevano mai avuto prima.

Nadia Toffa: parla la madre

Sono passati mesi dalla morte di Nadia Toffa e mamma Margherita è riuscita a realizzare uno dei suoi desideri. L’ultimo libro, intitolato “Non fate i bravi”, esce il 7 novembre e la ‘Iena bionda’ ha lavorato a questa sua opera fino a quando non l’ha trovata perfetta. Intervistata dal settimanale Grazia, la signora Margherita ha raccontato che, quando la sua ‘bambina’ era in vita, facevano colazione insieme e poi parlavano di quello che aveva scritto nella notte. ‘Mamma Marghe’ ha dichiarato: “Tutte le mattine ci svegliavamo e facevamo colazione insieme… Lei amava i datteri, le mandorle e lo yogurt agli agrumi. Sedute sul divano mi leggeva le frasi che aveva scritto, magari durante la notte. Mi chiedeva cosa ne pensassi. Erano tutti capitoli bellissimi, anche quelli più difficili”. Nadia sapeva che la morte stava per strapparla alla vita e spesso ne parlava al genitore. La madre della Toffa ha ammesso: “Sì, parlavamo sempre della sua morte, di come sarebbe stato dopo… ‘Mamma, ho l’impressione di avere a che fare con qualcosa di molto più grande di me’, diceva”. La donna ha rivelato che nel corso della malattia della sua adorata ‘bambina’, è riuscita a stabilire con lei un legame che non avevano mai avuto: “Mi ha concesso un rapporto simbiotico”.

Le ultime parole di Nadia

Nadia voleva che il suo secondo libro fosse pubblicato dopo la sua dipartita ed era ben consapevole del dramma che si stava consumando non solo nella sua vita, ma anche in quella di tutti i suoi familiari. Nonostante tutto, Super Toffa si è voluta concedere fino all’ultimo soltanto due piccoli vizietti. ‘Mamma Marghe’ ha raccontato: “Un bicchiere di vino rosso a tavola e qualche sigaretta. Nonostante tutti i medicinali che era costretta ad assumere, le ultime analisi erano perfette”. Quali sono le ultime parole che madre e figlia si sono scambiate? La signora Margherita ha confessato: “L’ultima notte, ho preso la forza e le ho detto: ‘Vola amore mio’ e lei l’ha fatto”. Un racconto che fa venire i brividi e un momento che nessun genitore dovrebbe vivere. In conclusione, c’è qualcosa o qualcuno che ha ferito la Toffa? La donna, senza fare nomi, ha ammesso: “Delusione evitabile per lei? Purtroppo sì. Quella causata da chi le era vicino e non ha rispettato la sua volontà. Ma voglio che oggi si parli di lei pensando positivo e guardando al futuro”. A cosa, o meglio a chi si riferisce la signora? Non possiamo saperlo e, forse, è giusto così.