Mamma scende per timbrare biglietti, treno parte col bimbo a bordo

Il bimbo era stato affidato momentaneamente ad un passeggero, la donna era scesa per timbrare il biglietto

Disavventura per una mamma a Roma, ma con lieto fine.

Attimi di terrore per una giovane madre che, arrivata in stazione con qualche istante di ritardo, ha affidato il piccolo figlio di due anni ad un passeggero a bordo per poi scendere per obliterare il biglietto sicura di poter risalire senza alcun intoppo. Il poco tempo a disposizione l’ha costretta a correre da una parte all’altra per poter prendere il treno, destinazione Fiumicino, in orario, ma mentre la donna stava per salire sul vagone le porte le si sono chiuse davanti facendola raggelare. Il treno si è allontanato col bimbo di due anni a bordo, panico per la donna che però qualche istante dopo ha tirato un sospiro di sollievo.

LEGGI ANCHE - Genitori ubriachi lasciano figlio solo a festa del paese

A raccontare l’accaduto è la pagina Facebook della Polizia di Stato, Agente Lisa: “Può capitare a tutti di non riuscire a calcolare bene i tempi di partenza di un treno e vedersi chiudere le porte a un soffio dalla salita. Solo che questa volta è capitato a una mamma che per caricare i bagagli e convalidare il biglietto ha affidato per pochi istanti il suo bimbo di due anni a un passeggero del treno in partenza da Fiumicino. Per fortuna il passeggero a cui aveva lasciato il bimbo si è subito messo in contatto con il Capotreno che ha avvertito a sua volta la Polizia ferroviaria della stazione Termini, capolinea del treno”.

Solo uno spavento per la donna che, arrivata a recuperare il piccolo, lo ha trovato tutt’altro che impaurito come la stessa foto pubblicata sui social testimonia: “I poliziotti lo hanno accolto e intrattenuto e lui, a vedere la foto, nell’attesa dell’arrivo della mamma, si è divertito non poco “.

VIDEO - Tragedia a Pozzuoli: bimbo muore annegato in piscina alla festa di nozze