Manca: Morire di Covid 27 volte più probabile che d’incidente

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 30 ago. (askanews) - Morire di Covid è 27 volte più probabile che morire di incidente stradale. Lo afferma il professor Davide Manca del Politecnico di Milano, autore di un Bollettino giornaliero sulla pandemia in Lombardia e nel resto d'Italia diffuso tra gli addetti ai lavori di molti ospedali italiani.

"Da inizio pandemia - afferma Manca - in diciotto mesi sono morte 2137 persone ogni milione di Italiani. È quindi possibile affermare che i morti Covid-19 in Italia sono 1425 ogni milione di abitanti all'anno. I morti per incidenti stradali in Italia sono 53 ogni milione di abitanti all'anno. È quindi 27 volte più probabile morire a causa del virus SARS-CoV-2 (quello della pandemia) piuttosto che morire in un incidente stradale (in auto, bici, monopattino, pedoni)".

"Quindi - osserva il docente dell'università di Milano, i cui dati e previsioni sull'andamento della pandemia vengono utilizzati in funzione di programmazione da diversi primari per ottimizzare accoglienza e ricoveri - allaccia le cinture Covid, indossa il casco Covid". "In poche parole", scrive Manca: "Vaccinati".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli