Manchester City, Pochettino in pole per l'eventuale sostituzione di Guardiola

La stangata imposta dalla UEFA al Manchester City, pone dei dubbi sulla permanenza di Guardiola. In caso di addio ci sarebbe Pochettino in pole.

La decisione della UEFA di escludere il Manchester City dalla competizioni europee per due stagioni a causa della violazione dei principi del Fair Play Finanziario, potrebbe portare ad un autentico terremoto sia sul mercato dei calciatori che su quello dei tecnici.

Uno dei grandi pezzi pregiati di casa City che fa gola a moltissimi club è ovviamente Pep Guardiola. Il nome del tecnico iberico negli ultimi anni è sempre stato accostato a quello di diverse grandi società europee, Juventus compresa, e la situazione che si è venuta a creare questa volta potrebbe realmente consentire, a chi sogna di averlo sulla propria panchina, di tentare un affondo deciso.

Nel corso degli ultimi giorni sono stati in molti coloro che si sono chiesti se Guardiola sarebbe disposto a restare a Manchester fino a giugno 2021, data che dovrebbe coincidere con la scadenza naturale del suo contratto, e per tale motivo sono già iniziati a circolare i nomi per la sua sostituzione. Come riportato da The Sun, c’è un tecnico che sarebbe già in pole position per raccogliere la sua eredità al City: Mauricio Pochettino.

L’allenatore argentino, che a novembre è stato esonerato dal Tottenham, è alla ricerca di una squadra dalla quale ripartire, ed il suo nome è stato accostato con sempre maggiore forza a quello dei Citizens già a partire da fine 2019.

Pochettino è dato anche nel mirino del Manchester United (è considerato la prima opzione in caso di separazione con Solskjaer) e Real Madrid, ma a questo punto potrebbe preferire aspettare la decisione definitiva di Guardiola.