Mandelli (Fi): vincolo mandato? Di Maio cambia Carta secondo convenienze

Pol/Bac

Roma, 27 set. (askanews) - "Quello che fa comodo al M5S diventa istantaneamente la 'voce del popolo', ma la Costituzione non si può cambiare secondo le convenienze di Di Maio, che ora ha necessità di frenare l'emorragia di parlamentari dal movimento". Lo ha detto a Sky Tg24 il deputato di Forza Italia Andrea Mandelli sulla proposta di introdurre il vincolo di mandato.

"Peraltro - ha proseguito - non si capisce perché il vincolo debba valere per i parlamentari ma non per il leader di un partito: Di Maio ha ripetuto mille volte in campagna elettorale che non si sarebbe mai alleato con il Pd". Quanto alla politica economica del governo, Mandelli ha commentato: "L'imposta sui voli, quella sulle merendine, la rimodulazione delle aliquote Iva: nonostante la crescita del Pil sia a zero, Pd e M5S hanno trovato un terreno comune sul 'tassa e spendi' tanto caro alla sinistra. Evidentemente sul famoso balcone di Palazzo Chigi Di Maio festeggiava il funerale della nostra economia, non l'abolizione della povertà".