Maneskin e 'fuck Putin', bufera social dopo Coachella

·1 minuto per la lettura

(Adnkronos) - "Free Ukraine, fuck Putin". I Maneskin con l'Ucraina e controi Vladimir Putin. La band, con le parole del frontman Damiano David, dal palco del Coachella Festival in California prende posizione in relazione alla guerra in corso. Da Kiev arrivano approvazione e ringraziamenti. Sui social, tradizionale terreno di scontro su qualsiasi tema, divampa la polemica, tra messaggi di sostegno e critiche alla band. Chef Rubio si rivolge alla band auspicando un impegno diretto anche per la Palestina.

Tra le repliche, spicca quella di Damiano David: "Per me due salsicce". Una battuta che accende ulteriormente i tweet di chi accusa la band di "seguire l'onda", "fare propaganda" e di agire come "ragazzi plagiabili e ricattabili che non sanno cosa dicono". E i Maneskin come rispondono? Il frontman torna sul tema sul proprio profilo Instagram, riassumendo in uno screenshot una serie di accuse e offese. A commento del collage, una frase su sfondo nero: "Benvenuti in Italia", scrive David.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli