Manfredi (Universit): esami e lauree, poca differenza col 2019

Sav

Roma, 16 giu. (askanews) - Nelle universit italiane "il numero dei laureati in questo periodo ha superato i 60mila, con pi di 1 milione di esami superati: il confronto tra il trimestre appena passato e lo stesso trimestre 2019 mostra piccolissimi scostamenti, quasi non si risentito degli effetti della pandemia, e senza differenze tra Regioni, universit e aree geografiche, a meno di casi specifici: ci dimostra che in questo momento di grandissima emergenza l'universit ha dimostrato di essere una vera e propria infrastruttura strategica per il Paese". Lo ha detto il ministro dell'universit e della ricerca Gaetano Manfredi, ascoltato dalla Commissione Istruzione del Senato sulle iniziative di competenza del suo dicastero connesse all'emergenza epidemiologica Covid-19.

"Il problema pi grande che si evidenziato - ha spiegato - stato sul digital divide: circa il 20% studenti ha dichiarato di avere avuto problemi, da una connessione scadente legata ad aree dove non c' la banda larga, alla mancanza di device personali. Siamo gi intervenuti con i decreti Rilancio e Cura Italia con 20 milioni destinati al sostegno degli studenti. Poi ci sono problemi infrastrutturali sulla banda larga che per richiedono un impegno complessivo del Paese".

"Il sistema universitario - ha ricordato il ministro - aveva gi sperimentato la possibilit di trasferire l'offerta didattica in remoto: nel giro di 2 settimane si potuta cos attivare in tutte le Regioni un'offerta a distanza in tutto il sistema universitario e Afam. Ora ci auguriamo che la ripresa possa essere la pi rapida possibile. stata una durissima prova per tutto il Paese, senza precedenti, e anche per il sistema della ricerca. Il nostro approccio stato assicurare la massima regolarit didattica e continuit di tutte le funzioni, per fare in modo che gli studenti non avessero ritardi nel sostenere esami, nel raggiungere la laurea, che nel seguire le lezioni. stato possibile grazie al grande impegno di tutto il sistema", ha concluso Manfredi.