Mangia hashish al parco, bimba di un anno grave

La piccola avrebbe ingerito lo stupefacente mentre si trovava ai giardinetti di San Vittore Olona, in provincia di Milano. (Credits – Flickr/fabcom)

E’ ricoverata in prognosi riservata all’ospedale di Legnano, per intossicazione da hashish, una bambina di un anno. Secondo le prime indiscrezioni, la piccola avrebbe ingerito lo stupefacente mentre si trovava ai giardinetti di San Vittore Olona, in provincia di Milano, in compagnia dei genitori, residenti in provincia di Torino.

Droga trovata tra l’erba, che la piccola ha voluto mettere in bocca per sentire cosa fosse, come spesso fanno i più piccoli. Ma questa volta non ha raccolto un innocente oggetto, ma dell’hashish, e ora è grave all’ospedale, anche se nonostante la prognosi non sia ancora stata sciolta, i medici hanno dichiarato la bambina fuori pericolo. Gli inquirenti, però, si muovono con il massimo riserbo e attenzione, perché la tragedia potrebbe non essere così casuale.

I suoi genitori, infatti, hanno entrambi precedenti per spaccio, ma la Procura di Busto Arsizio (Varese) mantiene per ora il più stretto riserbo in merito alla loro posizione rispetto all’intossicazione della figlia. Sia il padre sia la madre della piccola erano stati arrestati poco più di un anno fa circa nell’ambito di un’operazione antidroga.

Un anno fa i carabinieri avevano scoperto un laboratorio clandestino per la produzione di droghe sintetiche destinate ai Rave Party a loro riconducibile. All’epoca la donna era incinta e quando venne arrestata era stata trovata in un casolare abbandonato in precarie condizioni igieniche. Le indagini, dunque, si muovono ora su due filoni.

Da un lato la tragedia fortuita, con la bambina che – in un momento di distrazione dei genitori – avrebbe trovato la droga a terra abbandonata o persa da qualcun’altra. Dall’altro, invece, gli inquirenti vogliono capire se la droga che la piccola ha ingerito non fosse di proprietà proprio dei genitori, la cui posizione si aggraverebbe notevolmente in questo caso.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità