Mangiare carne bovina riduce il rischio di depressione

WellDone

AGI - Mangiare hamburger riduce il rischio di depressione. A dirlo, un team di psichiatri della National Taiwan University e del Massachusetts General Hospital, in uno studio pubblicato sul Journal of Affective Disorders. Dai dati emerge che la carne di manzo era l'unico alimento collegato a un minor rischio di depressione.

"Abbiamo scoperto che una maggiore assunzione di carne bovina può essere protettiva contro il disturbo depressivo maggiore", hanno aggiunto gli esperti. I ricercatori hanno studiato i dati di 440mila persone, di cui 45mila con depressione, archiviati nel database della biobanca britannica.

Poi, hanno esaminato quali geni erano associati al consumo di più carne bovina e quindi hanno verificato se gli stessi geni erano anche associati al rischio di depressione. Il pesce non grasso era associato a un rischio più elevato di malattia depressiva.

Non è chiaro come la carne di manzo possa essere protettiva, hanno detto, ma hanno aggiunto che contiene sostanze nutritive che possono essere utili nella prevenzione della depressione, tra cui zinco, ferro, vitamine del gruppo B e proteine. I nutrienti presenti nella carne bovina, tra cui il ferro e le vitamine del gruppo B note per aiutare il funzionamento del cervello, potrebbero essere responsabili dell'effetto protettivo, hanno riportato i ricercatori.

"Questo è il primo studio che riporta un potenziale effetto causale benefico dell'assunzione di carne bovina sulla riduzione del rischio", hanno affermato i ricercatori.