Manovra 2022, taglio a Reddito cittadinanza e fine cashback: le proposte

·3 minuto per la lettura

Manovra 2022, le proposte in cabina di regia: taglio al reddito di cittadinanza, stop al cashback, quota 102 per il 2022 per le pensioni, bonus facciate nel 2022 ma al 60%. Sarebbero queste le proposte del governo avanzate dal ministro Daniele Franco nel vertice con le forze di maggioranza e il premier Mario Draghi in vista del Cdm di domani, come si apprende da fonti presenti all'incontro.

Più controlli e una riduzione dell'assegno del reddito di cittadinanza già a partire dalla seconda proposta di lavoro rifiutata. "C'è ancora da lavorare", dicono ì fonti M5S di primo piano riguardo al 'restyling' proposto. Fonti presenti all'incontro raccontano all'Adnkronos che il capodelegazione M5S, Stefano Patuanelli, avrebbe detto che "sì, lo spirito delle modifiche è quello giusto" -centrali i maggiori controlli- ma che il Movimento si riserva di "valutare l'equilibrio complessivo" delle modifiche apportate. Che passano anche da una riduzione all'assegno del reddito alla seconda proposta di lavoro rifiutata. Dunque non un sì incondizionato. Lo schema, per il M5S, è "da approfondire e rivedere".

Addio definitivo al cashback, misura bandiera del secondo governo Conte. Le risorse così risparmiate -1,5 miliardi- contribuiranno a finanziare la riforma degli ammortizzatori sociali.

Quota 102 per un solo anno, il 2022, con un fondo ad hoc per accompagnare i lavoratori che finirebbero per essere penalizzati dai nuovi requisiti. Fonti di governo confermano all'Adnkronos che è questa la formula sulle pensioni che dovrebbe essere riportata nella legge di bilancio che approderà domani sul tavolo del Cdm.

Il Pd chiede di andare avanti nel dialogo con le parti sociali su pensioni e fisco secondo la richiesta avanzata dai dem, a quanto si apprende da fonti di governo. Nel pomeriggio anche Roberto Speranza aveva chiesto di andare avanti nel dialogo. "Mai come oggi al Paese serve unità. Dobbiamo continuare a dialogare con i sindacati e le forze sociali", ha detto il capodelegazione di Leu, intercettato dall'Adnkronos alla Camera.

"Questo è il momento di risolvere i problemi che le persone hanno e di pensare al futuro del paese. Noi al Governo abbiamo chiesto di cambiare parti della manovra e di aprire un serio confronto con noi. Se non lo farà, valuteremo insieme a Cisl e Uil quali sono le iniziative più opportune per portare a casa risultati per il paese, per le persone che rappresentiamo", le parole del leader della Cgil, Maurizio Landini, parlando al TG1.

Nessun ritorno alla legge Fornero, si va verso la pensione a 64 anni (anziché 67) mantenendo 38 anni di contributi. In più, ci sarà un fondo ad hoc di 500 milioni per accompagnare alcune categorie all’uscita anticipata dal mondo del lavoro con le regole di Quota 100. Così fonti della Lega dopo la cabina di regia e che sottolineano la “grande soddisfazione” del partito di Matteo Salvini.

Il bonus facciate potrebbe essere rinnovato per tutto il 2022, anche se con una percentuale minore, sforbiciata al 60%, come si apprende da fonti di governo.

Confermato il Superbonus 110% anche sulle case monofamiliari per tutto il 2022, per proprietari con Isee fino a 25mila euro.

"Come avevamo chiesto la proroga del #Superbonus sarà estesa anche alle unità monofamiliari. La misura ideata dal Movimento 5 Stelle secondo le stime vale 12 miliardi di Pil e 150mila posti di lavoro l’anno. Significa crescita e sostenibilità", scrive Giuseppe Conte, leader M5S, su twitter.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli