Manovra, Bitonci (Lega): stop a regime forfettario è pura follia

Pol-Afe

Roma, 17 ott. (askanews) - "La Manovra economica del Governo giallorosso colpirà oltre un milione e mezzo di persone che contribuisce al Pil nazionale per circa il 13 per cento. Questo il risultato della scelta di cancellare il regime forfettario per lavoratori autonomi e professionisti". Così il deputato della Lega Massimo Bitonci, componente della Commissione Finanze della Camera e già sottosegretario al Ministero dell'Economia e delle Finanze.

"Nei lunghi anni di crisi economica, di mercato del lavoro bloccato in entrata e di occupazione stagnante - prosegue Bitonci - la libera professione ha rappresentato per tanti la sola opportunità di guadagno e per il Paese una 'voce' rilevante per l'economia e la crescita. La nostra previsione nella Manovra dello scorso anno di una flat tax al 15 per cento per autonomi e professionisti fino ala soglia di 65mila euro ha portato all'apertura nell'anno in corso di circa 40mila nuove partite Iva al mese. Dal gennaio 2020 il regime flat avrebbe dovuto estendersi sino alla soglia dei 100mila. Cancellare tutto ciò ora è pura follia. E' una cieca e ottusa volontà di far cassa nell'immediato senza alcuna visione strategica di medio-lungo termine. Non dimentichiamo che sono aumentate le entrate dovute a regime forfettario per 1,5 miliardi in più di quanto era stato previsto. Questo vuol dire che introdurre sistemi forfettari come la flat tax sui professionisti e la cedolare secca sugli affitti ha un effetto positivo sull'emersione ed allarga la base imponibile. Altro che lotta all'evasione".