Manovra, Boccia: la sfida è attivare i cantieri quanto prima

Manovra, Boccia: la sfida è attivare i cantieri quanto prima

Roma, 15 ott. (askanews) – Sulla manovra di Bilancio la vera sfida del Paese è attivare il prima possibile i cantieri su cui i fondi sono già stanziati, ha affermato il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, a margine del premio Anima 2019, mentre nel contesto di elevato debito pubblico e risorse limitate in cui l’Italia si trova ad operare, la politia economica va pensata sul medio termine.

“Abbiamo detto che questa manovra va inserita in un quadro di medio termine, avendo un debito pubblico rilevante e risorse non rilevanti in termini di disponibilità, va fatta una operazione di medio termine – ha detto -. L’altro aspetto che stiamo segnalando da tempo è avere una sensibilità sulla questione temporale, attivare cantieri quanto prima per risorse già stanziate. Secondo i dati della nostra Associazione nazionale costruttori ammontano a circa 70 miliardi di euro: usarli e non far ricorso al deficit, e non incrementare il debito pubblico, è la grande sfida del Paese”.