Manovra,Bottici:legare recupero evasione a immediato taglio tasse

Pol/Vep

Roma, 22 ott. (askanews) - "Gli ultimi aggiornamenti ci dicono che ogni anno l'evasione fiscale 'brucia' 110 miliardi di euro, che diventano più di 200 se consideriamo il sommerso economico e le attività illegali. Una politica seria si assume la responsabilità di affrontare queste cifre. Ed è esattamente quello che il MoVimento 5 Stelle sta facendo nel decreto fiscale, con un pacchetto di interventi che deve essere visto nella sua interezza. Qui si combinano strumenti tecnologici, misure premianti e deterrenti più rigorosi. In questo senso devono essere lette misure come gli incentivi all'uso dei pagamenti elettronici, il carcere per gli evasori, il tetto all'uso del contante". Lo scrive su Facebook Laura Bottici (M5S), componente della Commissione finanze e Questore del Senato.

"L'esito però deve essere chiaro: ogni centesimo recuperato dal contrasto all'evasione deve essere immediatamente destinato alla riduzione delle tasse. Così si salda un patto Fisco-contribuenti che può alimentarsi solo di una recuperata fiducia da parte dei cittadini", conclude.