Manovra, Brunetta: è disastrosa, Ue non c'è caduta

Pol/Vep

Roma, 22 ott. (askanews) - "La Commissione Europea non è caduta nella trappola. Non si è lasciata convincere dalle promesse del presidente del Consiglio Giuseppe Conte e dal ministro dell'Economia Gualtieri che, dando per scontato l'aiuto della Commissione, volevano far passare una manovra in continuità con quella del precedente Esecutivo giallo-verde e che non rispettava gli impegni presi a primavera. Non ha creduto alle improbabili coperture inviate a Bruxelles, messe a tutti i costi per giustificare la maggior spesa assistenzialista, in barba a qualsiasi regola comunitaria". Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.

"Non ha fatto finta di non vedere la deviazione significativa dal percorso di riduzione del deficit strutturale - aggiunge - e ha fatto notare come non ci sia nessuna riduzione prevista del debito pubblico, il principale nodo che questa manovra avrebbe dovuto affrontare. Si è limitata a fare il suo dovere: guardare i numeri e non le frasi fatte. Spariti il pareggio di bilancio strutturale nel prossimo triennio, l'obiettivo di medio termine, le privatizzazioni, le riforme strutturali. Una manovra disastrosa, recessiva e controproducente, che ora andrà riscritta alla svelta da un Governo che non sa dove trovare le risorse e che non ha una idea di quale politica economica perseguire. La manovra dovrà, quindi, diventare molto più restrittiva di quella presentata. Come faranno Di Maio e Zingaretti a trovare un accordo?".