Manovra, Brunetta: più tasse, meno investimenti, meno servizi

Gal

Roma, 26 ott. (askanews) - "Man mano che passa il tempo, appare sempre più evidente che il Governo Conte II è in perfetta continuità con il Governo Conte I. Come il precedente Esecutivo, infatti, anche quello attuale mantiene le due misure assistenzialiste del reddito di cittadinanza e della quota 100, finanziandole attraverso tagli ai ministeri per 3 miliardi di euro. Ovvero, per premiare quelli che non lavorano e non vogliono lavorare, pone a carico della collettività sacrifici pesantissimi in termini di riduzione dei servizi erogati dalla pubblica amministrazione. Quanto al contenuto della manovra, poi, la cancellazione delle detrazioni di imposta sui redditi sopra 120 mila euro l'anno equivale a un aumento delle imposte dirette. Il nuovo sistema fiscale giallorosso, invece di semplificare, diventerà ancora più complicato per i cittadini. Non c'è nulla di buono in un provvedimento che determinerà una riduzione dei consumi, degli investimenti e metterà potenzialmente in difficoltà alcuni settori importanti dell'economia, come quello delle assicurazioni, dei veterinari, degli asili nido e degli sport di base". Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.