Manovra, Brunetta: "Pressione fiscale sempre più elevata"

Pol/Vlm

Roma, 20 ott. (askanews) - "Gli aumenti di imposta peseranno sui contribuenti in due modi: il primo è quello dell'aumento della base imponibile, il secondo è quello della traslazione di imposta. Sul primo, Il Documento Programmatico di Bilancio prevede per i titolari di partite Iva il passaggio dal regime forfettario a quello analitico, nella determinazione del reddito. Secondariamente, il testo della manovra prevede la riduzione delle detrazioni di imposta in base al reddito per la generalità dei contribuenti. Ricordiamo che le famose "tax expenditures" sono considerate degli elementi strutturali del sistema fiscale, che fanno parte a pieno titolo della base d'imposta. In questo caso, allargando la base sui cui calcolare le tasse, il risultato è quello di avere una pressione fiscale più elevata sui contribuenti. Gli italiani si accorgeranno presto dell'inganno, non appena si ritroveranno con meno soldi nei loro portafogli". Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.