Manovra, Calenda: dà pochi soldi a tanti in cerca consenso

Lsa

Roma, 17 ott. (askanews) - "La manovra del Governo dà pochi soldi a tanti, in cerca di consenso, ma non risolve nessun problema strutturale del Paese". Questo il giudizio del leader di Siamo Europei, Carlo Calenda, che su twitter ha illustrato la contromanovra della sua formazione politica. Innanzitutto "un investimento massiccio sulla sanità". "Oggi gli italiani spendono 40 miliardi l'anno per curarsi provatamente. Malcano 8000 medici e almeno 60000 infermieri. Noi - ha spiegato - proponiamo un investimento di 4 miliardi per assunzioni di personale e l'acquisto di tecnologie e borse di specializzazione" per evitare che i giovani medici vadano all'estero. Altro punto essenziale per Calenda riguarda la scuola. "Vogliamo mettere nella scuola i soldi per fare il tempo pieno in tutte le elementari - ha aggiunto - e per costruire gli asili niso. Si possono prevede rette gratuite ma se non ci sono gli asili il problema non si risolve". Calenda propone poi di superare il reddito di cittadinanza che "dovrebbe trasformarsi un un reddito di inclusione potenziato. Va utilizzato per fare il fondo quota giovani, che consenta una tassazione di favore ai giovani". Infime gli investimenti "per svecchiare il parco auto e avviare la strategia energetica nazionale per passare dal carbone al gas". "E' una manovra seria - ha concluso - che il Pd avrebbe sottoscritto prima di fare l'accordo con i 5 stelle".