Manovra, Cambiamo: su indennità sindaci aspettiamo fatti

Pol/Bac

Roma, 28 ott. (askanews) - "Rispetto alla manovra abbiamo ascoltato tutto e il suo contrario, con molte categorie di cittadini, dai pensionati agli autonomi con redditi superiori ai 65mila euro, prima illusi e poi delusi dal governo. Ci auguriamo che anche sul doveroso riconoscimento del lavoro dei sindaci non si faccia lo stesso''. Lo dichiarano i deputati di Cambiamo! Stefano Benigni, Manuela Gagliardi, Claudio Pedrazzini, Giorgio Silli, Alessandro Sorte.''Troppi primi cittadini percepiscono indennità minime a fronte di impegni e responsabilità gravosi. Il ministro Gualtieri anche oggi assicura loro interventi adeguati in manovra ma adesso servono i fatti. Come annunciato, presenteremo un emendamento in tal senso: vedremo cosa farà la maggioranza", concludono.