Manovra, Damiani (Fi): da audizioni disfatta per governo

Pol/Vlm

Roma, 12 nov. (askanews) - "Le audizioni di queste due giornate in commissione Bilancio congiunta Camera-Senato sono state un vero e proprio massacro per la manovra finanziaria proposta dal governo". Lo dichiara il senatore di Forza Italia, Dario Damiani. Per il parlamentare azzurro si tratta di "una disfatta su tutta la linea: punto per punto, Confindustria, Bankitalia, le associazioni di categoria, l'ufficio parlamentare di Bilancio, il CNEL, la Corte dei conti, hanno pesantemente criticato tutti i provvedimenti, insufficienti per la crescita e addirittura depressivi per i consumi. Pressione fiscale che aumenta per famiglie e imprese, nuove tasse sui consumi di massa, nessuna strategia di politica economica capace di intercettare la fiducia di imprenditori e investitori, stime eccessivamente ottimistiche sulla crescita per i prossimi anni".

"Un governo che si ostina a portare avanti un simile programma economico, nonostante le stroncature unanimi di soggetti terzi, estranei alla dialettica politica e quindi imparziali, è un governo che mette al primo posto il proprio tornaconto e la propria sopravvivenza. Inaccettabile, continueremo la nostra battaglia in Aula, dalla parte del Paese e dei cittadini", ha concluso Damiani.