Manovra, Damiani: Pd e M5s usano case italiani come bancomat

Pol/Vep

Roma, 14 ott. (askanews) - "Altro che semplificazione l'accorpamento Imu-Tasi. Il governo giallorosso dell'odio malcelato verso il ceto produttivo trova questa scusa per allungare le mani sulla proprietà immobiliare, aumentando l'aliquota base Imu dallo 0,76 allo 0,86. Mentre sul mercato il valore degli immobili continua a calare, Pd e M5S usano le case degli italiani come bancomat per tappare gli ultimi buchi della loro disastrosa manovra finanziaria". Lo dichiara il senatore di Forza Italia Dario Damiani.

"Un insulto ai sacrifici di chi col proprio lavoro riesce ad acquistare un bene importante come l'abitazione, per sé e la propria famiglia. Purtroppo non scopriamo nulla di nuovo, avevamo ampiamente previsto e criticato questo tipo di provvedimento che infatti, puntualmente, si è materializzato svelando l'inganno: le rassicurazioni iniziali del governo sulla patrimoniale erano parole scritte sull'acqua", conclude.