Manovra, Decaro: il 27 a Palazzo Chigi avremo una proposta -2-

Rus

Arezzo, 20 nov. (askanews) - "La valutazione è sicuramente positiva sulle prospettive. C'è un probema di tempi perché ho capito che saranno brevi per quello che abbiamo chiesto sulla semplificazione" aggiunge Decaro. "Appena adesso la ministra della Funzione pubblica ci ha detto che ci sarà la possibilità di far scorrere le graduatorie e che semplificherà le procedure per attivare un concorso. Oggi servono 16 procedure amministrative solo per farlo partire un concorso come ho provato a spiegare ieri suscitando anche l'ilarità tra i sindaci. Abbiamo anche capito che ci sarà una semplificazione importante su alcuni temi come la riscossione. Il problema serio sono invece le risorse, non tanto le risorse per gli investimenti, c'è stato oggi l'impegno di Conte sia sui piccoli comuni sia sui grandi e medi che riguarda le periferie e i fondi per le periferie dove si concentra maggiormente il disagio economico e sociale del Paese come abbiamo dimostrato con i dati della commissione parlamentare. Il problema è la spesa corrente, abbiamo capito che il percorso è molto stretto perché hanno dovuto tamponare per evitare l'aumento dell'Iva. Abbiamo provato a spiegare che così come ci sono tanti partiti di maggioranza e di opposizione che cercano di mettere bandierine di distinguersi dagli altri con provvedimenti sul cuneo fiscale o di mettere su Quota 100, sul bonus per gli asili nido o sulla tassa per la plastica, così ci sono le bandiere le fasce tricolore dei sindaci che cercano di tenere insieme le comunità. Abbiamo dimostrato che tra il mancato ristoro del taglio del dl 66, del fondo crediti dubbia esigibilità, il fondo debiti commerciali, quest'anno rischiamo di perdere un miliardo di euro".