Manovra: deputate Pd, 'molto bene conferma App18'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 29 ott (Adnkronos) – "Molto bene la conferma dell' App18, il bonus cultura per tutti i diciottenni italiani. Avevamo temuto che fosse stato ridimensionato, con la scelta incomprensibile che avevamo letto nella bozza della manovra. Ci siamo attivate immediatamente e registriamo con soddisfazione che il governo ha raccolto la preoccupazione del Pd su una misura che rappresenta una vera opportunità per i giovani, tutti, indipendentemente dalla condizione sociale". Lo dicono le deputate Pd della commissione Cultura della Camera Rosa Maria Di Giorgi, capogruppo, Flavia Piccoli Nardelli, della presidenza del Gruppo dem, e Patrizia Prestipino.

"La cultura è di tutti e deve essere una proposta per tutti. Teatri, cinema, libri, musica… si tratta di un messaggio chiaro per le giovani generazioni, ossia che la cultura e la formazione sono i grimaldelli per la loro crescita a tutto tondo e di conseguenza per lo sviluppo della nostra società. Cittadini informati, in grado di esercitare capacità critiche, di partecipare alla vita sociale", proseguono.

"Tutto questo rappresenta l’App18, nata con i governi di centrosinistra, per iniziativa del Pd. Siamo liete che il governo abbia voluto mantenerla. In caso contrario sarebbe stata una richiesta ineludibile del Pd nel passaggio in Parlamento, una delle nostre priorità. Grazie al ministro Franceschini che l'ha difesa dagli attacchi che evidentemente da altri settori del governo erano arrivati. Non si torna indietro a scapito dei giovani”, concludono le deputate Pd.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli