Manovra, Di Maio: "Nessuna patrimoniale, rifinanziamo Rdc"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Previsto in manovra il rifinanziamento del Reddito di cittadinanza, ma "non ci sarà nessuna patrimoniale. L'emendamento non è passato, perché ci siamo opposti. Aumentare le tasse al ceto medio in questo momento di difficoltà sarebbe stata una follia". Lo ha dichiarato in un post su Facebook il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. "La politica deve dare ai cittadini e dialogare, dunque agiamo pensando a una sola cosa: siamo tutti italiani, facciamo tutti parte della stessa Nazione. Mettiamo da parte le bandiere politiche e agiamo tutelando gli interessi del Paese", ha aggiunto Di Maio.

"Davanti a questa crisi che non ci sta dando tregua, dobbiamo reagire, dimostrare vicinanza agli italiani ed essere forti. Con la manovra rifinanziamo il reddito di cittadinanza, una misura fondamentale per oltre 3 milioni di persone che senza non sarebbero riuscite a sfamare i propri figli", ha quindi annunciato il ministro degli Esteri. "È una legge di civiltà che restituisce dignità a milioni di persone. Uno Stato serio non può girarsi dall’altro lato davanti alla sofferenza", ha aggiunto il titolare della Farnesina.