Manovra, +Europa: via quota 100, 4 mld su intelligenza artificiale

Pol/Arc

Roma, 22 nov. (askanews) - Un emendamento in manovra che stanzia, attraverso l'abolizione di Quota 100, quattro miliardi sulla digitalizzazione e l'intelligenza artificiale. E' quanto prevede una delle modifiche alla legge di bilancio proposte da Più Europa.

"L'Italia è uno dei 6 Stati membri dell'Unione Europea che non ha ancora presentato la strategia nazionale sull'Intelligenza Artificiale - spiegano gli esponenti di +E, Valerio Federico e Paolo Costanzo -. Il 30 giugno era il limite posto dalla Commissione. Investire in Intelligenza Artificiale vuol dire investire in lavoro e produttività. Più Europa ha presentato un emendamento che prevede l'investimento di 4 miliardi per il 2020 in digitalizzazione e Intelligenza Artificiale eliminando 'quota 100'. Germania e Francia hanno già stanziato 3 miliardi all'anno dal 2020 al 2022, il governo Conte l'irrisoria cifra di 100 milioni nel 2020, aggiungendo nel 2021 e nel 2022 sconti fiscali per 600 milioni l'anno, chiudendo così, ancora una volta - concludono Federico e Costanzo - la porta alla crescita".