Manovra, Faraone: basta balletto su tasse, governo non le aumenti

Pol/Bac

Roma, 6 nov. (askanews) - "Anziché fare vertici sulle insofferenze riguardo alle nostre iniziative per il Paese, noi di Italia Viva parteciperemmo volentieri a confronti che mettano un punto finale sul balletto degli aumenti delle tasse . Emerge chiaramente che la nostra iniziativa non era così folle se alla fine le richieste di abbassare le tasse sono state tutte accolte : dallo stop all'aumento dell'Iva, per cui, lo ricordiamo, questo governo è nato, con Salvini , al No alla tasse sul contante, sul gasolio e sulle sim, fino all'abbassamento della cedolare secca". Lo ha detto il presidente dei senatori di Italia Viva intervenendo a "Start" su Sky Tg 24.

"A un Paese in recessione non servono nuove tasse, lo abbiamo detto con chiarezza e adesso è necessaria una decisa retromarcia sulle tasse. Siamo soddisfatti che anche sulla plastic tax e sulle auto aziendali il governo abbia accolto le nostre proposte. Basta balletti e confusione, dal governo ci aspettiamo buon senso e continueremo nella nostra azione di sostegno concreto e di stimolo per fare cose di buon senso", ha aggiunto.