Manovra, Fiorini (Fi): export cresce ma Governo lo azzoppa

Pol-Afe

Roma, 17 dic. (askanews) - "I dati Istat sul commercio con l'estero, che fotografano un momento positivo per l'export italiano, evidenziano al contempo quanto siano dannose le scelte del governo che invece di supportare le nostre filiere di eccellenza, che si impongono sui mercati internazionali, tenta invece di azzopparle con nuove tasse come la plastic tax e la sugar tax". Lo afferma la deputata di Forza Italia Benedetta Fiorini, segretario della Commissione Attività produttive della Camera.

"Come dimostrano i dati Istat - aggiunge Fiorini - la crescita dell'export su base annua, ad ottobre 2019, è stata pari a +4,3% e fra i settori che hanno concorso in maniera più significativa all'aumento tendenziale dell'export ci sono quelli degli articoli farmaceutici e chimico-medicinali e quelli dei prodotti alimentari e delle bevande, proprio i settori che saranno fra quelli maggiormente penalizzati dalla plastic tax e dalla sugar tax. E' una autentica follia che il Governo si accanisca contro chi fa crescere l'Italia. Grazie all'opposizione politica nostra e a quella delle categorie produttive - conclude Fiorini - queste tasse sono state leggermente ridimensionate, ma questo non risolve il problema e non ci basta: queste tasse devono essere eliminate, tutte. Non ci fermeremo finché il Governo non farà dietrofront e non le avrà cancellate del tutto".